INCONTRO TPL LINEA – ASSOUTENTI: IL CITTADINO AL CENTRO DELL’AZIENDA

0
849

Il 20 luglio 2010 a Savona si è svolto nella sede di TPL Linea l’incontro richiesto da Assoutenti all’azienda. All’ordine del giorno lo sviluppo di una serie di tematiche di interesse comune relative alla revisione delle linee generata dalla fusione tra ACTS e SAR, il nuovo terminal autobus di p.zza Aldo Moro, il sistema tariffario applicato al bacino servito da TPL Linea, il parco mezzi e gli strumenti previsti dalla legge a tutela dei consumatori come la Carta della Mobilità. Ad esito dell’incontro è stata assunta la decisione di creare un tavolo periodico di confronto atto a lavorare di comune accordo sullo sviluppo delle strategie e delle dinamiche tecnico/operative del servizio di trasporto pubblico locale. Primo passo la revisione della Carta della Mobilità per la nuova azienda TPL Linea che sarà redatta in stretta collaborazione con Assoutenti nell’autunno del 2010. “Si è trattato di un incontro tecnico/operativo di grande concretezza – ha detto Maurizio Maricone, Presidente TPL Linea. Lo sviluppo della nostra società, fino a pochi mesi or sono legato strettamente a questioni di bilancio per la nota situazione pregressa, ha bisogno – oggi – di una sistematica azione di confronto con gli Enti soci, le Istituzioni, ma anche e soprattutto, con i cittadini attraverso le Associazioni atte a rappresentarne gli interessi. La filosofia di TPL, ha aggiunto il Presidente, in questi tre anni, è stata improntata prioritariamente verso l’ascolto (attraverso l’ufficio segnalazioni/rapporti con il pubblico) delle esigenze di trasporto dell’utenza; verso l’introduzione di modifiche al servizio che hanno tenuto conto delle mutate situazioni viabilistiche, lavorative, scolastiche e, sociali e, soprattutto, verso un atteggiamento di massima apertura nei confronti delle evidenze poste da interlocutori istituzionali, privati ed economico/commerciali. L’appuntamento di oggi rappresenta l’assunzione di un ‘metodo’ che, grazie alla disponibilità e competenza dell’Assoutenti, siamo certi si tradurrà in un processo di ulteriore valore aggiunto per i nostri cittadini/clienti’. “Riteniamo che il rapporto instauratosi tra TPL ed ASSOUTENTI vada nella giusta direzione per garantire agli utenti il riconoscimento dei propri diritti alla mobilità e un servizio adeguato, in un settore in continua evoluzione, ha dichiarato Gianluigi Taboga, Presidente Onorario Assoutenti. Auspichiamo anche, lasciando a TPL le proprie responsabilità di gestione del servizio, urgenti interventi  per alcune tratte particolarmente penalizzate dalle ultime innovazioni tariffarie. Siamo certi che, senza stravolgere il sistema, qualche correzione potrà essere apportata con piena soddisfazione delle parti. Certamente il nostro sarà un percorso da condividere con tutte le realtà associative di carattere sociale ed economico del territorio, facendoci portavoce delle giuste istanze che potranno pervenirci”.