Comunicato stampa

0
646
Con lunedì 25 marzo inizia una vasta campagna di informazione organizzata da tutte le associazioni genovesi dei consumatori contro la disintegrazione della tariffa amt-trenitalia che proseguirà dopo pasqua fino a culminare con la manifestazione dell’8 aprile qualora non venisse reintrodotto il biglietto integrato.
Lunedì, martedì e mercoledì presso le stazioni di principe e brignole dalle 7.30 alle 9.00 e dalle 17.00 alle 18.30  verranno attivati dei point informativi per effettuare il più grande sondaggio con gli utenti amt – trenitalia al fine di rispondere alla latitanza delle aziende che in ben 6 mesi non sono riuscite a quantificare la percentuale degli utenti treno+bus.

Latitanza allarmante sulle stesse notizie ufficiali di cosa accadrà dal 1 aprile. Alle ore 16.00 di oggi non compare nei siti AMT e Trenitalia alcuna informazione agli utenti.
Vergogna o inefficienza? Probabilmente tutt’e due e le aziende, da noi diffidate per l’omissione informativa, ne risponderanno agli amministratori di regione e comune oltre che ai cittadini.
Giovedì verranno resi noti i numeri e le ulteriori iniziative a tutela della equità di trattamento tra utenti che, a parere dei legali delle associazioni, non potranno pagare lo stesso importo per due servizi diversi (treno+bus e solo bus caso che si verificherà senz’altro tra abbonati amt prima e dopo il 31 marzo).
In allegato il questionario e il comunicato della manifestazione indetta per l’8 parime 2013.
Il questionario trenitalia+atp+amt è on line sul sito www.consumatoriliguria.it.
Invitiamo tutti i cittadini a proseguire nell’invio di una mail al Presidente della Regione Liguria e al Sindaco di Genova presidente.giunta@regione.liguria.itgabsindaco@comune.genova.it con su scritto “Caro presidente, caro Sindaco, solo un vostro accordo può salvare il biglietto integrato difendete i pendolari e gli utenti non ci lasciate a piedi”

Furio Truzzi, Assoutenti 3473132322
Calogero Pepe Federconsumatori 3351020800