Bonus trasporti pubblici 2022: Assoutenti attiva il servizio di assistenza per la compilazione della domanda online

0
871

Dal 1° Settembre è attivo il portale online per richiedere il Bonus Trasporti 2022: un’agevolazione per acquistare un abbonamento annuale o mensile per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale o per il trasporto ferroviario nazionale, introdotta dal Governo come sostegno al reddito e come contrasto ad un potenziale impoverimento, nonché come incentivo alla promozione della mobilità sostenibile e un aiuto concreto per lavoratori e studenti.

ll bonus trasporti copre il 100% della spesa sostenuta, entro un limite massimo di 60 euro al mese.

Assoutenti Liguria O.D.V ha deciso di mettere a disposizione i suoi sportelli di Genova per assistere chiunque voglia farne richiesta (e possegga i requisiti per farla) nella compilazione della domanda online.

Chi può richiederlo?

Il contributo può essere richiesto da persone fisiche con un reddito entro i 35 mila euro.

I redditi interessati sono quindi tutti quelli dichiarati e imponibili ai fini fiscali, non solo quelli da lavoro o da pensione, come ad esempio gli affitti per i quali si paga la cedolare secca.

La richiesta va fatta da ciascun interessato per sé o per conto di un minorenne. 

Quindi facciamo attenzione: se entrambi i genitori possiedono un reddito personale che supera i 35.000 euro annui, si può comunque chiedere per i figli. Infatti, anche se il genitore fa richiesta per il figlio, nella domanda si inserisce il reddito di chi utilizza il bonusIl bonus è richiedibile anche se chi acquista l’abbonamento fruisce già di altre agevolazioni.

Modalità e tempistiche

Il bonus si può chiedere per sé stessi o per un beneficiario minorenne a carico entro il 31 Dicembre 2022 accedendo alla piattaforma www.bonustrasporti.lavoro.gov.it

Il richiedente accede con SPID o Carta d’Identità Elettronica (CIE) e indica il codice fiscale del beneficiario.

Al momento della compilazione della domanda è necessario specificare l’importo del buono richiesto a fronte della spesa prevista ed indicare il gestore del servizio di trasporto pubblico prescelto, se non si conosce l’importo dell’abbonamento da acquistare si fa richiesta per il valore massimo di 60 euro e il gestore riscatterà la sola parte a copertura dell’effettiva spesa.

Come usarlo?

Sul bonus viene indicato il nominativo del beneficiario ed è utilizzabile per l’acquisto di un abbonamento al mese e non è cedibile

Attenzione. Il bonus deve essere usato entro il mese solare di emissione, altrimenti decade ma l’abbonamento per il quale lo si spende può iniziare la sua validità anche in un periodo successivo.

Per sfruttare il contributo, il beneficiario deve presentare al gestore del servizio di trasporto pubblico prescelto il buono ottenuto, che deve verificarne la validità. Se il bonus è valido, l’operatore non potrà rifiutarsi di riceverlo come pagamento totale o parziale dell’abbonamento.

Ti serve aiuto nella compilazione della domanda? Chiedi a noi!

Se vuoi aiuto e supporto nella compilazione della domanda, contattaci!

Ci puoi trovare a:

Attenzione. Assicurati di avere con te il tuo smartphone e lo SPID o la CIE con le rispettive password!