Imperia: basta sprechi e cattiva gestione dell’acqua! Autoriduciamo i consumi e non paghiamo acconti!

0
1476

La Direttiva n. 2000/60/CE enuncia il principio che  “L’acqua non è un prodotto commerciale al pari degli altri, bensì un patrimonio che va protetto, difeso e trattato come tale”, a cui fa eco la comunicazione COM (2014) 177 che ribadisce come l’acqua potabile e i servizi igienico-sanitari siano un diritto universale.

L’acqua è un bene comune non una merce!

Tale immanente e non derogabile principio è puntualmente disatteso da “ATO Imperiese” e dal suo gestore Rivieracqua, responsabili di inadempienze a vario titolo: dalla poco oculata manutenzione della rete idrica alla determinazione tariffaria incoerente ai servizi prestati, dalle continue interruzioni dell’approvvigionamento dell’acqua potabile al mancato funzionamento degli impianti di depurazione, dalla mancanza di trasparenza delle comunicazioni in favore degli utenti sui siti istituzionali alla richiesta indebita di acconti nelle fatturazioni delle bollette.

ASSOUTENTI IMPERIA ODV – ENTE DEL TERZO SETTORE

L’ASSOCIAZIONE ONDA LIGURE CONSUMO&AMBIENTE

IL COMITATO ACQUA E AMBIENTE DELLA PROVINCIA DI IMPERIA

uniscono le loro forze, al fine di porre rimedio al danno causato agli utenti e alla collettività e monitorare la programmazione futura della risorsa acqua.

Invitiamo tutti i cittadini a sospendere il pagamento di qualsiasi bolletta di acconto non giustificato per la mancanza di autoletture e ad aderire alla petizione tramite la compilazione di questo form:

Acqua: basta sprechi e cattiva gestione!
*
*
*
*
*