Orgoglio in casa Assoutenti: Mario Finzi è il nuovo presidente di Consumers’ Forum

0
584

Mario Finzi è il nuovo Presidente di Consumers’ Forum. La scelta è avvenuta durante l’Assemblea dei soci ed ha rappresentanto, per così dire, un ritorno alle origini, visto che Finzi, oggi vice Presidente di Assoutenti, era stato in assoluto il primo leader di Consumers’, del 1999 al 2002. Questa nomina ha il sapore di una nuova sfida, ma in fondo non stupisce granchè: Consumers’ Forum sentiva la necessità di un rilancio concreto e che in tanti abbiano visto in Finzi la persona giusta è tutt’altro che una sorpresa.

Cresciuto nel mondo del consumerismo, il percorso di Mario Finzi inizia nel 1982, quando lui e Giuseppe Scrofina a Roma decidono di fondare Assoutenti. “Questa passione è nata negli anni ’80, quando ho dovuto assistere ad un progressivo abbandono dell’impegno politico da parte degli italiani. – racconta Finzi – La classe politica veniva accusata di essere ideologizzata e poco vicina al cittadino e questo mi dispiaceva molto, perchè per far vivere la democrazia servirà sempre e comunque la partecipazione di tutti“. E proprio da questa considerazione è nata Assoutenti. “Per convincere di nuovo i cittadini a collaborare c’era bisogno di qualcosa che parlasse di temi vicino a loro. – continua Finzi – Assoutenti è stata la chiave di accesso giusta per avvicinarsi alla gente, ai consumatori, concentrandosi volutamente su un territorio circoscritto, quello dei servizi pubblici, perchè l’idea di base è sempre stata quella che in un campo così ampio come quello del consumerismo, focalizzarsi su un aspetto particolare sia la tattica vincente per costruire un’eccellenza“. Assoutenti ha mosso così i suoi primi passi e con l’associazione è cresciuto anche l’impegno di Finzi, che poi ne è stato Presidente per alcuni anni prima di cedere lo scettro all’attuale leader, Furio Truzzi.

Una scelta di volontariato e di impegno sociale che ha caratterizzato non solo Assoutenti, ma tutto il percorso di Finzi, portandolo oggi a guidare nuovamente Consumers’ Forum. “Consumers’ non è un’associazione di consumatori, – spiega Finzi – è un centro di studi, la casa d’incontro e di dialogo tra le varie associazioni e le imprese e l’unico modo per ricostruire questa casa è convincere i dubbiosi della sua importanza e del ruolo fondamentale che svolge. Quella del centro di riflessione comune è una formula vincente, che non va assolutamente cambiata, ma ci sono altri aspetti che vanno riconsiderati dalle basi, mattone dopo mattone. Consumers’ Forum ha bisogno di essere svecchiata, perchè rispetto a quando è nata 17 anni fa, i mercati sono profondamente mutati. Oggi si parla di sharing economy, di privacy, di temi completamente diversi rispetto ai nostri, che vanno riattualizzati. Non ultimo, bisogna cercare soggetti a noi fin’ora estranei nel mondo delle imprese e tessere rapporti sempre più stretti anche con istituzioni ed autorità“.

Mario Finzi ha le idee molto chiare e le aveva anche prima della nomina a Presidente, quando ha lavorato e contribuito concretamente al raggiungimento di un importante traguardo, che arriva proprio insieme alla sua elezione. L’Assemblea dei soci, infatti, ha approvato l’ingresso di cinque nuovi soggetti associativi: Codacons, Udicon, Assoconsum, Codici, Associazione Utenti Dei Servizi Radiotelevisivi, facendo salire a 17 le associazioni dei consumatori socie di Consumers’. “Questo risultato mi rende molto orgoglioso, adesso Consumers’ Forum può dirsi davvero rappresentativa del mondo dei consumerismo italiano, è la giusta spinta per ripartire, proprio in questo momento socio-politico-economico che sta già delineando per il nostro Paese, proprio come accadde negli anni ’80, l’urgenza di una nuova iniezione di concretezza, fiducia e partecipazione“, ha concluso il neo Presidente.

Mario Finzi racconta un entusiasmo passato, presente e futuro, lo stesso con il quale ci tiene a sottolineare che questo nuovo incarico non gli farà dimenticare l’impegno e l’amore verso la sua associazione, come se ci fosse ancora bisogno di ricordarlo, dopo 34 anni. Mario Finzi è una certezza e un orgoglio, lo stesso con il quale tutta Assoutenti gli porge le sue più sentite congratulazioni.

Buon lavoro Mario!

Nessun Commento