Fibromialgia: il Comitato Assoutenti pronto a collaborare con Regione Liguria per un progetto di ricerca

0
112

Una gremita Sala del Bergamasco, sabato 25 maggio in occasione del Convegno “Fibromialgia, gli ultimi studi”, ha testimoniato il grande interesse della popolazione genovese e ligure per il tema della sindrome fibromialgica, ancora in attesa di essere riconosciuta come malattia cronica invalidante dal sistema sanitario nazionale.

Il convegno, presentato da Silvana Bonelli, in collaborazione con Antennablu – canale 16, è stato organizzato dal Comitato Assoutenti per il Riconoscimento della Fibromialgia per presentare i più recenti studi sulla sindrome in termini di nutrizione, riabilitazione e terapia personalizzata attraverso gli interventi del Dottor Stefano Gervasi, MD PhD Medicina Nucleare – Master in Dietologia e Nutrizione, Master in Cardiologia e in Gastroenterologia, e la Dottoressa Maria Laura Lopes De Carvalho, Medico Chirurgo, specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione – OOT – Osteopata.

A soffrire di fibromialgia si stima che in Italia siano tra i 3 e i 4 milioni di persone, in particolare donne. E’ urgente l’inserimento di questa sindrome tra le patologie che danno diritto all’esenzione dal ticket, così come è importante individuare sul territorio nazionale strutture sanitarie pubbliche idonee allo studio, alla diagnosi e alla riabilitazione di questa patologia. “Per questo, apprendiamo con soddisfazione l’annuncio dell’Assessore alla Sanità ligure, Sonia Viale, circa la proposta della Liguria di attivare un progetto scientifico sulla fibromialgia nell’ambito del ‘Bando della ricerca finalizzata’ del ministero della Salute” dicono Rosanna Stifano, Presidente di Assoutenti Genova, e Anna Maria Pagano, Responsabile del Comitato AU per il Riconoscimento della Fibromialgia. “Diamo da subito la nostra piena disponibilità a collaborare ad un eventuale progetto, sulla scorta dell’esperienza maturata in questi anni di vicinanza ai malati attraverso il nostro Comitato per il Riconoscimento della Fibromialgia”.