I Candidati si confrontano – Il Comune per il bene comune

0
419

Si è svolto ieri, 16 maggio 2017, al Mercato Orientale di Genova il confronto pubblico tra candidati Sindaco organizzato da Assoutenti in collaborazione con le altre Associazioni Liguri dei Consumatori sul tema dei servizi pubblici.

Di fronte ad un pubblico numeroso e attento (si sono contati oltre 300 partecipanti), ai sette candidati – Marco Bucci, Marika Cassimatis, Gianni Crivello, Arcangelo Merella, Marco Mori, Luca Pirondini, Paolo Putti – è stato chiesto di esprimersi su dieci domande, con risposte da 45 secondi per ciascuno, sui temi cari a consumatori e utenti.

Si è parlato del possibile ingresso dei privati nella gestione dei servizi pubblici, con Crivello e Merella possibilisti non solo su Iren per Amiu ma anche su Amt, mentre Bucci parla di partner che facciano investimenti ma restino all’esterno delle aziende e ribadisce il no all’ingresso di Iren in Amiu. Contrari all’ingresso dei privati si dichiarano anche Luca Pirondini, Marika Cassimatis, Paolo Putti e Marco Mori.

Tutti concordi, invece, sul Tram per la Valbisagno o metropolitana di superficie, anche se prevederebbe un imponente sforzo economico immediato, e sull’incremento delle corsie gialle per favorire il trasporto pubblico, con solo lievi sfumature nelle risposte di Crivello che sottolinea che non tutte le parti della città si prestano e di Crivello che teme che l’aumento delle preferenziali possa incidere negativamente sulle disponibilità di parcheggio e sul traffico privato.

Claudio Caviglia, giornalista del Secolo XIX e moderatore dell’incontro, ha poi proposto una domanda sulla delicata questione delle mense scolastiche, anche alla luce delle recenti manifestazioni di protesta e “scioperi del panino” dei genitori. I candidati si sono trovati concordi nel proporre mense per ogni municipio o, addirittura, per ogni plesso scolastico o istituto, con un’inversione di tendenza rispetto agli attuali appalti che prevedono centri cottura esterni quasi sempre molto lontani dai luoghi di consegna di pasti. Necessario anche rafforzare e differenziare  gli organismi di controllo.

Si chiude con il tema a noi caro del rapporto tra pubblica e amministrazione e consumatori, con Crivello che propone un “tavolo permanente” di confronto, Bucci che parla “un tavolo per ogni assessorato” e Pirondini che propone alle Associazioni di “contribuire attivamente al programma”.

Augurando a ciascun candidato di raggiungere l’obiettivo prefissato, ci faremo carico di inviare quanto prima le nostre proposte e di farci portavoce e difensori dei consumatori e utenti liguri, perché Genova possa davvero tornare a essere la Superba, meta di turismo d’eccellenza, luogo di accoglienza e ragione di vanto per i suoi cittadini.

IMG_0442IMG_0443

Nessun Commento